Patate a fisarmonica: il contorno sfizioso con gorgonzola e speck - unarasdorasingleincucina

Patate a fisarmonica: il contorno sfizioso con gorgonzola e speck

Un giorno al Consorzio Vacche Rosse: simbolo della tradizione reggiana
21 maggio 2018
Pomodori ripieni di tonno: l’estate è servita!
5 giugno 2018

Ecco la mia seconda versione delle patate a fisarmonica, farcite con gorgonzola piccante e speck! Un contorno facile da preparare e salva-cena. Prova questa ricetta!

In cucina mi piace sperimentare: non replico le ricette così come mi vengono inviate, così nasce questa versione con lo sfizio in più e caso ha voluto che nel frigo di mamma vi fossero sia la gorgonzola piccante e sia lo speck. Insomma avevo tutto l’occorrente per iniziare.

Leggendo a destra e a sinistra, cucinare le patate a fisarmonica mi sembrava un’ impresa e invece… taac, in 10 minuti il contorno era pronto! Vediamo come.

Patate a fisarmonica: ingredienti e preparazione

In questa occasione ero avvantaggiata perché si tratta della seconda versione, e a tavola eravamo in 6 di conseguenza potevo testare dimensioni diverse hehehe.

Ingredienti:

  • 4 patate di media dimensioni
  • 100 gr di gorgonzola piccante
  • 1 etto di speck (per stare abbondanti)

Quando prepari le patate a fisarmonica puoi decidere di eliminare la buccia oppure no. In questa versione ho tolto tutto l’esterno e ho iniziato a tagliare in tante piccole fette le patate. Questo passaggio è davvero delicato perché la lama non deve arrivare fino alla fine. Altrimenti ti ritrovi con delle vere e proprie fette.

Una volta create le fessure, quante ne vuoi, poi inserire la farcitura: in questo caso un pezzetto di gorgonzola e un pezzo di speck. Fai attenzione ad inserirle in modo alternato così da avere il giusto equilibrio di sapori.

mai provato a inserire gli ingredienti quando le patate sono a metà della loro cottura?

Poni tutto all’interno di una teglia, aggiungi un filo di olio nella parte inferiore e metti tutto in forno. Valuta se la carta forno può esserti di aiuto.

Durante le due ricette, dato che le patate sono complesse da cucinare, ho fatto due test: il primo quello di inserire la teglia scoperta, aggiungere un filo di acqua e coprire con l’alluminio a metà cottura fino alla fine, mentre nel secondo la teglia era coperta fin da subito… secondo te quale dei due esperimenti ha dato il risultato migliore?

Tempo di cottura: circa 1h

Temperatura: 180°-200°

 

Una volta terminata la cottura, impiatta tutto in un bel contenitore magari di ceramica e gusta il tuo contorno!

Buon appetito,

la Rasdora

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *