Zuppa maltagliati e ceci: la ricetta romagnola | La rasdora in cucina

Zuppa maltagliati e ceci – primo piatto

5 consigli per come organizzare una cucina di casa – cucina sostenibile
12 Maggio 2020
cotechino e lenticchie
Cotechino e lenticchie: la tradizione è servita – secondo piatto
13 Maggio 2020
zuppa maltagliati e ceci romagna
Condividi sui social:

La zuppa di maltagliati e ceci è una ricetta tipica della Romagna, prova il gusto della seconda anima della mia regione. Ecco la preparazione completa!

Nella solare Romagna non può mancare la pasta fresca, sempre di vari formati spessori e lunghezze. Alcune paste sono create appositamente come l’impasto trasformato in tagliatella, altre invece sono dei veri e propri riusi. Questo è il caso dei maltagliati all’uovo.

Infatti quando la sfoglia delle tagliatelle viene arrotolata e successivamente tagliata, lascia sempre delle parti inutilizzate. Solitamente si tratta dei bordi. Ecco questi pezzi di sfoglia vengono ulteriormente tagliati, con la spronella, ma senza una dimensione/forma specifica.

Una delle principali ricette tipiche sono i maltagliati con i ceci, insomma una pasta e ceci alla romagnola possiamo dire. Lo sapevi che i maltagliati rientrano nei prodotti P.A.T. (Prodotti agroalimentari tradizionali) della regione Emilia – Romagna? 

Eccoti la ricetta.

Zuppa di maltagliati e ceci: la ricetta completa

Ingredienti:

  • 300 gr di ceci BIO
  • 70 gr di carota BIO
  • 70 gr di cipolla BIO
  • 70 di sedano 1 spicchio di aglio grosso BIO
  • Olio EVO BIO
  • sale e pepe q.b
  • 2 rametti di rosmarino BIO
  • 1 cucchiaio di passata di pomodoro biologica BIO

Maltagliati e ceci: la ricetta

Iniziamo con la preparazione dei ceci secchi BIO: lasciali in ammollo per tutta la notte, elimina le impurità e procedi con la cottura in pentola a pressione.

Durante la cottura ho impastato 2 uova BIO e 200 gr di farina 00 BIO. Sul mio tagliere di tiglio ho creato la magia impastando il tutto e tirando la sfoglia con il mattarello.

Puoi fare questo passaggio utilizzando il robot da cucina e la macchina per tirare la sfoglia… dai, faccio finta di non vedere heheheh (perdonami ma noi pure, siamo MOLTO legate alla tradizione!).

Una volta secca, non rimane che arrotolare la sfoglia. Procedi con tagli obliqui in un senso e nell’altro, creando sei simil rombi. I maltagliati si possono conservare in un sacchetto di carta. 

La zuppa di maltagliati e ceci è facile da preparare. 

In una casseruola fai imbiondire carota, sedano, cipolla e aglio tagliati finemente assieme a 4 cucchiai di olio EVO bio. Senza bruciare.

maltagliati

E’ il  momento di aggiungere i ceci: metà interi nella casseruola e la restante metà nel mixer. Unitamente ad un rametto di rosmarino. Se la crema ottenuta risulta molto densa, aiutarsi con l’acqua di cottura dei ceci. 

ceci per maltagliati
ceci maltagliati

Versiamo il tutto nella casseruola, saliamo e pepiamo. A fuoco basso per circa 10 minuti bisogna portare la crema alla giusta densità. Per 20 minuti circa.

Zuppa di maltagliati senza pomodoro?

La ricetta prevede la passata di pomodoro BIO, Io adoro il sapore della passata rustica capace di rendere più polposa la crema. Anziché liscia e piatta.

Ora è il momento dei maltagliati: versiamo nella crema di ceci, per circa 4-5 minuti. Aiutarsi con del brodo vegetale o dell’acqua di cottura. 

Servire con un filo di olio EVO, una spolverata di parmigiano reggiano e pepe nero. 

Cerchi un primo piatto diverso ma sempre a base di pasta all’uovo? Prova la ruvide tagliatelle al ragù. Scopri la ricetta.

Buon appetito,

Rasdora

—————————————————————————————————————————————————

Con questa ricetta contribuisco al progetto NUTRIBIO promosso da Orizzonte Campagna e in collaborazione con Regione Emilia – Romagna, il programma di Sviluppo rurale dell’Emilia – Romagna con il sostegno del Fondo Europeo per lo sviluppo rurale.

Rasdora
Rasdora
Sono una cuoca a domicilio e porto l'Emilia-Romagna nelle case delle persone. Pranzi, cene e molto altro: dai uno sguardo alla mia creatività, commenta o condividila se secondo te può essere di aiuto a chi conosci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *